Utilità



Avviso

Ultimi Commenti

Nessun Commento.

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

Parole chiave (tag)

'Ndrangheta 'Ndrangheta - Italian Mafia - La Musica della Mafi 'Ndrangheta: confiscati beni per un mln 'Ndrangheta: fine indagine a Bologna 'Ndrangheta:mani su gioco online 132 denunce 3 arresti 38 arresti 40 arresti 5 mln beni 6 Kg eroina 60% catanzaresi cauti per futuro 7 arresti 8 mln A Sangue Freddo 'Ndrangheta AdeLa - "Marranzanu" ADELA - Brucia la terra ADELA - Calabria mia affidato centro riabilitazione Aggredito e rapinato Anas apre due varianti statale 106 Armi e munizioni in masseria arrestato Arrestato con coca reggio calabria arrestato il boss della cocaina Rocco Morabito arrestato minorenne arresti arresti e perquisizioni arresto Arresto boss 88 anni Auto fuori strada Avevano 20 grammi cocaina avviene in strada bloccato padre arrestato bottino 80 mila euro Calabria Calabria Calabrisella Mia Calabria Parlamentari Pd Calcio Crotone in A calcio Lecce Calcio: disordini Messina-Reggina camionista Canto Calabrese: "Terra d'amuri" Canzoni Calabresi Fior Di Cucuzza Capotreno aggredito e punto con siringhe Cavatelli ai frutti di mare gratinati ricette cala ciclo rifiuti illegale Cocaina dalla Colombia Coltivazione canapa Crisi Crotone nave con 730 migranti denunciati in 829 Diciottenne ucciso Diciottenne ucciso a Catanzaro per un debito di 10 Diciottenne ucciso durante lite dieci arresti nel reggino Donna perseguita suo ex due arresti due feriti Eliche alle melanzane cucina ricette Esplosione bombola gas provoca incendio Esplosione in appartamento Estrazione Lotto del 02/01/2015 Estrazione Lotto del 03/01/2015 Estrazione Lotto del 03/02/2015 Estrazione Lotto del 03/06/2015 Estrazione Lotto del 04/06/2015 Estrazione Lotto del 05/02/2015 Estrazione Lotto del 06/06/2015 Estrazione Lotto del 07/01/2015 Estrazione Lotto del 07/02/2015 Estrazione Lotto del 08/01/2015 Estrazione Lotto del 09/06/2015 Estrazione Lotto del 10/01/2015 Estrazione Lotto del 10/02/2015 Estrazione Lotto del 11/06/2015 Estrazione Lotto del 12/02/2015 Estrazione Lotto del 13/01/2015 Estrazione Lotto del 13/06/2015 Estrazione Lotto del 14/02/2015 Estrazione Lotto del 15/01/2015 Estrazione Lotto del 16/06/2015 Estrazione Lotto del 17/01/2015 Estrazione Lotto del 17/02/2015 Estrazione Lotto del 18/06/2015 Estrazione Lotto del 19/02/2015 Estrazione Lotto del 20/01/2015 Estrazione Lotto del 20/06/2015 Estrazione Lotto del 21/02/2015 Estrazione Lotto del 22/01/2015 Estrazione Lotto del 23/06/2015 Estrazione Lotto del 24/01/2015 Estrazione Lotto del 24/02/2015 Estrazione Lotto del 25/02/2015 Estrazione Lotto del 25/06/2015 Estrazione Lotto del 27/01/2015 Estrazione Lotto del 27/06/2015 Estrazione Lotto del 28/02/2015 Estrazione Lotto del 29/01/2015 Estrazione Lotto del 31/01/2015 Fabrizio Corona lascia il carcere fatture false fermato coetaneo Ferragosto a spalare fango a Rossano Fucili Funghi ricette crotone calabria piatti tipici Furto di gioielli Fusilli alla Silana cosenza cucina Getta cocaina Giovanni Cacioppo - La Salerno Reggio Calabria Zel Giunta a Reggio nave con 666 migranti grave gravi ustioni anziana grazie Papa per forte richiamo guerra i video choc di killer in azione Immigrazione: Diritti Civili Imprenditore ucciso in un agguato In Calabria arrivati 2.014 migranti In pozzo 3 giorni dopo caduta Incendiata auto Filadelfia Incendio in casa Incendio locomotore Incidenti stradali auto precipita nel fiume Indagati ingegneri Motorizzazione Reggio indagati medici Insetti su alimenti Investe anziano e fugge Involucri sospetti a ingresso negozi Jobs Act licenziamenti L A piu bella folk calabrese Rocco Cristofaro La Musica Della Mafia Rosarno C. Prieto Sidici Feb Lady 'Ndrangheta speciale a cura di Beatrice Borro Lombardia e Calabria. Madre e figlia uccise in Calabria Massoneria e 'ndrangheta Morta bambina 4 mesi morta una donna Morto operatore Rai morto un 33enne muore anziana Muore dopo malore durante immersione Muore schiacciato dal trattore muore venticinquenne Nepite vibo valentia ricette dolci calabria no avvicinamento Operazione contro cosca Padre Fedele assolto Pedone travolto e ucciso Picchia minore per debito droga Piromalli - Ndrangheta pistola spade Katana arrestato Protesta dipendenti Terina su tetto sede quattro arresti Ragazze costrette prostituirsi Rapina Reggio Calabria migranti ricette calabresi Rigatoni alla 'nduja e pesce spa Rom aggrediscono Cc ROM tendopoli Cosenza Rubano pc e incendiano scuola salvato Scontro tra auto Scontro tra tre vetture Scoperti 4 finti ciechi in Calabria Scoperti falsi braccianti Scossa 4.3 a Maratea senza patente Sequestrata una tonnellata di formaggio Sequestrate 400 piante di marijuana Sequestrati 150 mila prodotti contraffatti sequestrati 2 Sequestrati 2 chili di eroina sequestrati 3.400 kg Sequestro prodotti contraffatti a Gioia spitz nano cucciolo dell'anno Storia della 'Ndrangheta Strage di Duisburg Su scooter con marijuana e coca Superenalotto Vinti 163 milioni Tarantella Calabrese Tonino Pironaci e i due scheletri barzelette Tonino Pironaci e il pullman di sordomuti Tonino Pironaci e le Formiche TOTO' MARINO Calabria terra promessa Traffico di droga a San Luca tre feriti Trovate 3 piantagioni canapa per 1 Trovati 4 Truffa a Inps Truffa da 3 mln a Inps Uccide moglie e suocera a coltellate Uccisa in Calabria una denuncia Vibo Valentia Uomini D'onore. Film Documentario sulla ndrangheta Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco Zippole di San Giuseppe ricette dolci reggio calab
Affissione degli articoli che appartengono alla categoria: News

19 Giu 2015 


 © ANSA



REGGIO CALABRIA - I finanzieri della Compagnia di Palmi hanno posto agli arresti domiciliari 3 persone e notificato obblighi di dimora ad altre 7 - tra le quali 6 funzionari della Motorizzazione civile di Reggio Calabria - al termine di una inchiesta su false revisioni di mezzi pesanti. Sequestrate due sedi del consorzio Cmp revisioni e 125 carte di circolazione. Per l'accusa le revisioni venivano fatte in assenza degli ingegneri della Motorizzazione che attestavano la regolarità dei controlli



Admin · 18 visite · 0 commenti
Categorie: News
19 Giu 2015 

Admin · 5 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 


Sgominata un’organizzazione di narcotrafficanti italiani che, per conto della ’ndrangheta, “importava” cocaina dal Sudamerica.

19 indagati e 15 persone colpite da ordinanza di custodia cautelare in carcere per traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nel corso delle indagini sottoposti a sequestro oltre 415 Kg di cocaina.

Sequestrato il “tesoro” del sodalizio criminale, costituito da circa 4.000.000 di euro in denaro contante, abilmente interrato nel giardino della villa del capo dell’organizzazione, 26 Rolex, unitamente ad altri orologi di pregio, gioielli e preziosi.

Messi i sigilli anche a 11 immobili, 33 conti correnti bancari, 15 autovetture, la totalità delle quote del capitale di 3 società e 4 complessi aziendali.

Il valore complessivo dei beni mobili ed immobili cautelati e’ di circa 8 milioni di euro.

Sono 150 i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino, da ieri impegnati sull’intero territorio nazionale in una vasta operazione di polizia, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della locale Procura della Repubblica, volta a smantellare una delle più grosse organizzazioni di narcotrafficanti presenti in Italia, con base operativa in provincia di Torino ed importanti ramificazioni nelle province di Milano e Reggio Calabria, che, attraverso uno strutturato traffico internazionale di stupefacenti, organizzava imponenti spedizioni di cocaina dal Sudamerica garantendo, in questo modo, cospicue e costanti forniture per le cosche di ’ndrangheta operanti in Piemonte, Lombardia e Calabria.

L’operazione, iniziata alle prime luci dell’alba di ieri ed ancora in corso di esecuzione, anche con l’ausilio di unità cinofile antivaluta (cash dog), ha portato all’esecuzione, da parte dei Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria Torino – Gruppo Investigativo Criminalità Organizzata, di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il locale Tribunale nei confronti di 15 esponenti del sodalizio criminale. Otto persone sono state tratte in arresto, di cui sette in Italia, segnatamente tra le province di Torino, Milano e Reggio Calabria, ed una in Portogallo, con la collaborazione della polizia giudiziaria lusitana, mentre per 7 indagati, di cui tre di nazionalità brasiliana, sono tuttora in corso le ricerche volte al loro rintraccio anche all’estero, ove, nel frattempo, taluni si sono rifugiati.


In particolare, le Fiamme Gialle sono riuscite a ricostruire, in maniera analitica, attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali e telematiche,

videosorveglianza occulta, accertamenti patrimoniali e bancari, le rotte delle ingenti partite di droga destinate in Italia, che hanno interessato Brasile, Perù, Spagna e Portogallo.

All’esito delle investigazioni, è emerso che l’organizzazione delinquenziale, in soli cinque mesi, è riuscita ad importare dall’America Latina circa una tonnellata di cocaina purissima, di cui 415 Kg. sottoposti a sequestro nel porto iberico di Valencia, in collaborazione con le Autorità di polizia spagnole, nell’ambito di tre distinte operazioni.

La droga sequestrata, una volta tagliata ed immessa sul mercato al dettaglio, avrebbe fruttato ai criminali circa 35 milioni di euro.

AI vertice dell’associazione per delinquere, gerarchicamente organizzata, A.N., 57enne di origine calabrese, residente a San Giusto Canavese (TO), ma attualmente latitante all’estero, il quale, grazie a contatti diretti intrattenuti, da un lato con produttori e narcotrafficanti sudamericani e dall’altro con elementi di spicco della ‘ndrangheta operanti in Italia, è riuscito, ponendosi come referente affidabile e competitivo per le altre organizzazioni criminali operanti sul territorio, ad organizzare, insieme alla moglie, ai due figli ed a taluni uomini di fiducia, le consistenti importazioni di cocaina utilizzando container stivati a bordo di navi mercantili, generalmente in partenza e/o in transito dal Brasile. Le imbarcazioni, dopo aver toccato i porti dell’Africa e della Spagna, giungevano nel porto di Gioia Tauro (RC), dove alcuni membri dell’organizzazione, contigui alla famiglia ’ndranghetista dei “Pesce” di Rosarno (RC), si occupavano del recupero del carico e del successivo frazionamento di ciascuna partita di droga (in genere, da 100 o 200 kg) tra le ’ndrine operanti in Piemonte (locale di Volpiano), Lombardia (locale di Trezzano Sul Naviglio – Buccinasco) e Calabria (le famiglie di Platì e Rosarno).

Durante le indagini, condotte con la preziosa collaborazione fornita dal Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata (SCICO) della Guardia


di Finanza e dalla Direzione Centrale dei Servizi Antidroga (DCSA), è stato altresì tratto in arresto, in arrivo dal Brasile presso lo scalo aeroportuale di Lisbona (Portogallo), il capo del sodalizio investigato, già ricercato poiché colpito da mandato di arresto europeo in relazione ad una precedente condanna, ad oltre 13 anni di reclusione, inflitta dalla Corte di Appello di Torino per traffico internazionale di droga. Tuttavia, nel corso del procedimento penale instaurato in quel Paese per la consegna all’Italia dell’arrestato, quest’ultimo, rimesso in libertà in attesa della definizione delle procedure, si è dato alla fuga, risultando tuttora latitante.

Anche dopo il citato arresto di A.N., l’organizzazione ha continuato ad operare sotto la guida del primogenito di quest’ultimo, A.P., il quale ha proseguito l’illecita attività quale esponente apicale della stessa, prendendo, di fatto, il posto del padre.

È stata tratta in arresto anche F.R., cinquantenne moglie di A.N., incaricata di tenere la contabilità dei profitti derivanti dal traffico di droga e di procedere alla loro ripartizione tra i membri del gruppo criminale, custodendo materialmente le ingenti somme di denaro contante spettanti alla famiglia.

Nel corso dell’intervento sono state eseguite numerose perquisizioni, sia locali sia domiciliari, a seguito delle quali sono stati rinvenuti e sequestrati circa 4.000.000 di euro in denaro contante, il “tesoro” dell’organizzazione, verosimilmente costituito dai profitti derivanti dal traffico di droga, abilmente sotterrato nel giardino della lussuosa villa di famiglia del capo dell’associazione per delinquere, ubicata a San Giusto Canavese (TO), 26 Rolex, unitamente ad altri orologi di pregio, gioielli e preziosi.

A finire nel mirino delle Fiamme Gialle torinesi è stato anche il patrimonio illecitamente accumulato dai singoli componenti del gruppo criminale. Oltre alla villa del promotore del gruppo delinquenziale, già oggetto di confisca, sono stati sottoposti a sequestro, in esecuzione di uno specifico provvedimento cautelare disposto dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torino, 11 immobili, 33 conti correnti bancari, 15 autovetture, la totalità delle quote del capitale di 3 società e 4 complessi aziendali, in taluni casi intestati a parenti e/o prestanome, proprio per escluderne la riconducibilità agli indagati.

Le investigazioni patrimoniali, nel complesso, hanno, infatti, accertato che le risorse ufficiali a disposizione degli interi nuclei familiari degli arrestati, nel periodo dal 2005 al 2014, non sarebbero state sufficienti a garantire l’elevato tenore di vita manifestato dagli stessi, che non avevano alcun timore nell’ostentare acquisti di beni di lusso, di abbigliamento griffato, di costosi viaggi e vacanze nonché interventi di chirurgia estetica.

Il sequestro eseguito dai Finanzieri si pone come atto propedeutico alla confisca dei beni, ai sensi della disciplina prevista dall’articolo 12 sexies della Legge n. 356/1992, che prevede, in caso di condanna per uno dei gravi reati in esso previsti, tra i quali il traffico di sostanze stupefacenti, la confisca dei beni nella disponibilità diretta o indiretta del condannato, di valore sproporzionato rispetto ai redditi dallo stesso dichiarati o all’attività economica svolta.

Il valore complessivo dei beni mobili ed immobili cautelati è di circa 8 milioni di euro.

Sotto l’egida della Procura della Repubblica di Torino, in coordinamento con le diverse A.G. interessate, valido supporto all’attività di polizia giudiziaria è stato fornito dai Comandi della Guardia di Finanza operanti nelle provincie di Ancona, Brescia, Milano, Reggio Calabria, Roma, Siena, Varese e Verbania.


Admin · 5 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 


 © ANSA



VIBO VALENTIA - Un capotreno è stato stato aggredito in Calabria da due punkabbestia spagnoli che viaggiavano senza biglietto e con un cane di grossa taglia. Il capotreno del convoglio Fs Cosenza-Melito Porto Salvo, quando i due non hanno esibito il tagliando, li ha invitati a scendere a Vibo-Pizzo. Prima di farlo, però, lo hanno insultato e poi lo hanno punto con una siringa cercando di fuggire ma sono stati bloccati dai carabinieri. L'uomo è stato portato nell'ospedale di Polistena.



Admin · 4 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 

Girifalco, tirocinio formativo di sei mesi per 10 lavoratori L’amministrazione Cristofaro ha dato seguito all'iter sui lavoratori in deroga avviato dalla precedente gestione

GIRIFALCO (CATANZARO) - L’amministrazione Cristofaro dà seguito all’azione deliberativa adottata dalla precedente gestione amministrativa per l’avviamento del tirocinio formativo a favore di soggetti percettori di ammortizzatori sociali in deroga. La graduatoria è contenuta nel corpo deliberativo approvato in data 29 maggio 2015 dai responsabili d’area. L’attuale amministrazione, al momento del suo insediamento, ha preso atto della procedura già avviata dandole seguito anche perché trattasi di una misura prevista dalla Regione Calabria nell’ambito delle politiche messe in atto dall’Unione europea, dal Governo e dal Parlamento al fine di promuovere misure di contrasto alla crisi occupazionale adottando tra l’altro soluzioni per i lavoratori espulsi dai processi produttivi e percettori di ammortizzatori sociali in deroga. Per quanto concerne il Comune di Girifalco i lavoratori coinvolti sono 10 da utilizzare per sei mesi.
La determina del 29 maggio è successiva alla deliberazione del commissario straordinario, Salvatore Fortuna che, in data 16 febbraio 2015, ha preso atto che, con decreto dirigenziale della Regione Calabria, veniva approvato l’elenco degli enti beneficiari ammessi per l’attuazione del progetto di formazione dei percettori. L’elenco dei beneficiari è contenuto nella determinazione del 29 maggio. Questo atto approva, infatti, la graduatoria definitiva per l’avviamento del tirocinio formativo a favore di soggetti percettori di ammortizzatori sociali in deroga.
Ripercorrere l’excursus della procedura è utile per fugare eventuali dubbi o strumentalizzazioni messe in atto da chi, in queste ore, alimenta sterili polemiche addebitando all’attuale amministrazione scelte di cui al momento dell’insediamento – avvenuto pochi giorni fa – ha dovuto solamente prendere atto essendo l’iter amministrativo già in fase di attuazione.


Admin · 6 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 


 © ANSA



CASSANO ALLO JONIO (COSENZA) - Due ventitreenni, Ernesto Arcieri e Rocco Stabile, entrambi di Cassano allo Ionio e già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione a fine di spaccio 120 grammi di cocaina e 78 di eroina, oltre a sostanza da taglio e due bilancini. In un magazzino attiguo all'abitazione di Stabile - attualmente sottoposto alla sorveglianza speciale - i carabinieri hanno trovato una pistola lanciarazzi e un altro bilancino.



Admin · 5 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 


 © ANSA



CATANZARO - Tre romeni,Zamfir Ciobanu, di 53 anni; Ionut Silviu Ciobanu (24) e Fanica Marcel Muste (34), sono stati arrestati dalla polizia a Catanzaro per rapina, lesioni e sequestro di persona a scopo di estorsione. La vittima ha incontrato nella stazione di Catanzaro lido un connazionale e sono andati a casa. Subito dopo c'è stata l'aggressione e l'accoltellamento per rapinargli il denaro. Il ragazzo è stato rinchiuso in un casolare dal quale è fuggito denunciando l'accaduto alla polfer.



Admin · 7 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 

 © ANSA

CROTONE, 18 GIU - Un imprenditore agricolo è stato denunciato dalla Guardia di finanza di Crotone per falso e tentata truffa aggravata. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno avuto inizio dopo la segnalazione dell' Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura.
I finanzieri hanno scoperto che l'imprenditore utilizzava dei falsi documenti per chiedere il pagamento degli aiuti comunitari per l'agricoltura. Le indagini hanno portato al blocco dei pagamenti.


Admin · 6 visite · 0 commenti
Categorie: News
18 Giu 2015 


 © ANSA



CATANZARO - Un uomo di 31 anni, Luca Fragomena, è morto folgorato la notte scorsa in una cabina Enel in viale Emilia a Catanzaro ed un altro è rimasto ferito in modo lieve nel tentativo di salvarlo. I due, secondo la ricostruzione fatta dagli agenti delle volanti della Questura, erano entrati nella cabina per rubare cavi di rame. Il ferito, che ha riportato bruciature alle mani, è stato arrestato per tentato furto. La salma di Fragomena è stata restituita ai familiari.



Admin · 6 visite · 0 commenti
Categorie: News
17 Giu 2015 


 © ANSA



SORBO SAN BASILE (CATANZARO), 17 GIU - Un imprenditore Tommaso Guzzetti, di 54 anni, è stato ucciso in un agguato a colpi di arma da fuoco in una località montana nel territorio di a Sorbo San Basile, nel catanzarese. L'uomo è titolare di un'impresa boschiva di Sersale. L'agguato è avvenuto in località "Staglio grande" sulla strada che da Catanzaro conduce in Sila, a poca distanza da un ristorante. Sul luogo dell'omicidio sono giunti i carabinieri del comando provinciale di Catanzaro.



Admin · 6 visite · 0 commenti
Categorie: News
17 Giu 2015 

CATANZARO, 17 GIU - Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, esprime "grande soddisfazione per il forte richiamo di oggi di Papa Francesco sul dramma dei migranti" e lo ringrazia "per aver accolto il suo appello a intervenire con un gesto eclatante su questa drammatica emergenza umanitaria degli immigrati".
    "Il Santo Padre - afferma - ha fatto il suo intervento oggi subito dopo i gravi fatti di Ventimiglia, lo sgombero forzato degli immigrati che stazionavano sulla scogliera in attesa di poter entrare in Francia: uno sgombero di poveri, innocui e sfortunati migranti, trascinati per strada e caricati su un pullman, che ha provocato rabbia e dolore e ha rappresentato una vergogna, un pugno in faccia all'Italia, alla nostra storia di accoglienza, solidarietà e ospitalità. Ringrazio Papa Francesco per il suo forte richiamo all'Italia, all'Europa e al mondo sul dramma dei migranti. Lo ringrazio per aver accolto il mio appello, che gli avevo rivolto pubblicamente pochi giorni fa.
    Dalla Calabria, regione in prima fila per l'accoglienza ai profughi, avevo rivolto un appello a Papa Francesco invitandolo a compiere un gesto forte, simbolico per richiamare l'attenzione dell'Europa e del mondo intero sul dramma dei migranti".
    "Gli avevo chiesto - aggiunge - di parlare di questo dramma e di invitare in Piazza San Pietro i migranti che stazionano davanti alle stazioni di Tiburtina e Termini, a Roma, quelli accampati davanti alla stazione Centrale di Milano, quelli che vivono da giorni su una scogliera a Ventimiglia e vengono vergognosamente rifiutati dalla Francia. Per un giorno tutti questi poveri migranti in Piazza San Pietro per mostrare al mondo tutto il loro dramma. Il Santo Padre non ha perso tempo e, con la sua umanità e sensibilità, oggi nel corso dell'udienza generale del mercoledì in Vaticano, ha denunciato al mondo il dramma dei migranti, ha criticato e poi perdonato chi chiude la porta e non accoglie i profughi. In Piazza San Pietro oggi idealmente accanto a Papa Francesco c'erano tutti loro, quell'esercito di poveri e sfortunati migranti che cercano di arrivare in Europa fuggendo dalla miseria, dalle guerre e dalle persecuzioni".


Admin · 4 visite · 0 commenti
Categorie: News
17 Giu 2015 


 © ANSA



VIBO VALENTIA, 17 GIU - Un uomo Luigi Panuccio, di 42 anni, è morto a Vibo Valentia dopo essere stato travolto ed ucciso, per cause che sono in corso di accertamento, da un furgone mentre si trovava sul ciglio della strada provinciale per Triparni. Il conducente della vettura, un 49enne, che si è fermato per prestare soccorso, è stato denunciato dai carabinieri per omicidio colposo. Il pedone, trasportato in ospedale dal 118, è morto poco dopo in seguito ai traumi riportati nell'incidente stradale.



Admin · 4 visite · 0 commenti
Categorie: News
17 Giu 2015 


 © ANSA



REGGIO CALABRIA, 17 GIU - I finanzieri del Gruppo investigazione criminalità organizzata (Gico) di Catanzaro hanno arrestato 38 persone ritenute affiliate alla 'ndrangheta e responsabili di un traffico internazionale di droga dalla Colombia. Arresti anche in Spagna. All'inchiesta, della Dda di Reggio Calabria, ha collaborato la Dea americana. I finanzieri hanno sequestrato quattro tonnellate di cocaina a bordo di barche a vela. Sequestrati anche beni per un valore di circa 5 milioni di euro.



Admin · 4 visite · 0 commenti
Categorie: News
17 Giu 2015 


 © ANSA


CROTONE, 17 GIU - Gli agenti della Digos e della squadra mobile di Crotone hanno arrestato sette persone per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. I sette arrestati, due italiani e cinque romeni, contattavano le donne provenienti dall'Est europeo e, dopo false promesse di lavoro, le costringevano a prostituirsi. Le ragazze, in diversi casi, hanno subito anche violenze da parte dei loro aguzzini. Nel corso dell'operazione sono state compiute perquisizioni e sequestrati documenti.



Admin · 9 visite · 0 commenti
Categorie: News
16 Giu 2015 

REGGIO CALABRIA, 16 GIU - E' giunta nel porto di Reggio Calabria la nave della marina militare tedesca con a bordo 544 migranti (335 uomini, 148 donne e 61 minori, alcuni non accompagnati). Al momento dello sbarco i migranti vengono sottoposti alle prime visite mediche dalle quali, al momento, non sono emerse situazioni di particolare criticità. Una parte dei migranti giunti stasera resterà in Calabria, gli altri saranno trasferiti in altre regioni in base al piano del ministero dell'Interno.

Admin · 5 visite · 0 commenti
Categorie: News

Pagina precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Pagina Successiva